testgen

SAPEVI CHE UNA CALORIA NON E’ UGUALE PER TUTTI?

Con questi test vengono analizzati vari geni che determinano sia la sensibilità soggettiva ai carboidrati raffinati e ai grassi saturi, sia la predisposizione al rischio di sviluppare possibili malattie connesse all’ alimentazione ed allo stile di vita: (DIABETE, OBESITA’, PATOLOGIE CARDIOVASCOLARI, RISCHIO DI INFARTO, OSTEOPOROSI, TUMORE ALLA PROSTATA).

Infatti, una delle più importanti conquiste della Nutrigenetica nella perdita del peso è la consapevolezza che “UNA CALORIA NON È SOLO E SEMPLICEMENTE UNA CALORIA“, ma che ciascuno ha una diversa sensibilità e quindi propensione a prendere peso in risposta al consumo di carboidrati e grassi saturi. Questa sensibilità è geneticamente determinata e misurabile. Con tale conoscenza il nutrizionista può approntare un programma dietetico che sia veramente in sintonia con la “realtà” del corpo di ciascun paziente.

Alcuni geni ci rivelano anche la SENSIBILITÀ DEL PAZIENTE ALL’ATTIVITÀ FISICA. Non dovrebbe sorprenderci, infatti, che anche il bisogno individuale della quantità e qualità (sforzo o resistenza)di attività fisica, è scritta nei nostri geni. Ciò significa poter creare un programma di training personalizzato in sintonia con i bisogni dell’individuo, piuttosto che una routine generalizzata totalmente inappropriata alla realtà di ciascuno, come il test poi spesso rivela.

Altre informazioni interessanti  che possono darci questi test  sono:

  • sensibilità al sale
  • sensibilità all’ alcol
  • sensibilità alla caffeina
  • detossificazione composti tossici originati dalla cottura (cibi grigliati)
  • stress ossidativo cellulare
  • metabolismo vitamine a, b, c, d, e

Infine, è possibile determinare con certezza se il paziente abbia o meno una INTOLLERANZA AL LATTOSIO e se vi sia una PREDISPOSIZIONE ALLA CELIACHIA che meriti ulteriori approfondimenti. Questi sono due fattori che giocano un ruolo importante nel controllo del peso poiché sono spesso associati all’aumento ponderale, al gonfiore e a processi pro-infiammatori che impediscono un’efficace controllo del peso ed un generale senso di benessere. Ricordiamo che circa il 40% degli Italiani sono intolleranti al lattosio.


COME SI ESEGUONO QUESTI TEST?

Si tratta di un esame non invasivo ed assolutamente indolore, che non necessita di un prelievo di sangue. Basta infatti un semplice AUTO-PRELIEVO di saliva e di cellule della mucosa buccale con un apposito Tampone. Dopo di che il materiale biologico viene processato dal laboratorio per l’estrazione del DNA dalle cellule prelevate e si procede con l’analisi dei geni.


Alcuni esempi di pannelli disponibili che i laboratori propongono

PANNELLO GENETICO COMPLETO:

  • intolleranza al glutine
  • intolleranza al lattosio
  • glicemia e sensibilità ai carboidrati raffinati
  • metabolismo dei lipidi, sovrappeso e sensibilità ai grassi saturi
  • sensibilità all’ attività fisica
  • sensibilità al sale
  • sensibilità all’ alcool
  • sensibilità alla caffeina
  • detossificazione
  • stress ossidativo
  • metabolismo vitamine A, B, C, D, E
  • prevenzione osteoporosi
  • prevenzione rischio cardiovascolare

PANNELLO GENETICO RIDOTTO:

  • intolleranza al glutine
  • intolleranza al lattosio
  • glicemia e sensibiltià ai carboidrati raffinati
  • metabolismo dei lipidi, sovrappeso e sensibilità ai grassi saturi
  • sensibilità all’ attività fisica

PANNELLO GENETICO FITNESS:

  • Profilo resistenza/potenza
  • Potenziale aerobico: VO2max
  • Cardiofitness
  • Recupero post-allenamento
  • Predisposizione agli infortuni

INTOLLERANZA GLUTINE-LATTOSIO:

  • Sensibilità Glutine
  • Intolleranza Lattosio