analisicorp

Un qualsiasi percorso di dimagrimento o mantenimento dello stato di salute non può prescindere da uno specifico programma di allenamento associato ad una corretta alimentazione personalizzata sulle esigenze individuali.

Il presupposto per il raggiungimento dell’obbiettivo deve comprendere un’attenta valutazione dello stato di nutrizionale che viene condotta sia Indirettamente attraverso un’analisi dei consumi alimentari sia direttamente studiando le dimensioni e la composizione corporea.

Quest’ultima può essere determinata con una tecnica non invasiva chiamata biompedenziometria che misura la resistenza del corpo al passaggio di una debole corrente che si propaga con maggiore facilità attraverso i tessuti che contengono acqua. Possiamo infatti immaginare il nostro corpo come un grande contenitore suddiviso in tre compartimenti minori: (Massa magra, massa grassa ed acqua).

L’esame va condotto sul paziente a digiuno da almeno tre ore e senza aver condotto attività fisica.

Il paziente si distende con le gambe leggermente divaricate e braccia poco distanti dal corpo e mantiene la posizione supina per 10 minuti.

Si deterge la cute con alcol e si applicano quattro elettrodi, una coppia al livello della mano e l’altra coppia al livello della caviglia.

La corrente penetra nel corpo del paziente e poi torna indietro allo strumento fornendoci dei valori di resistenza elettrica che vengono elaborati da uno specifico software

Poiché la resistenza aumenta all’aumentare della massa grassa (perché il tessuto adiposo si comporta da isolante e non lascia passare la corrente elettrica) mentre diminuisce all’aumentare della massa magra (perché l’acqua e di muscoli si comportano da conduttore lasciando quindi passare la corrente) La tecnica ci permette in questo modo di determinare indirettamente le percentuali dei 3 compartimenti corporei sopracitati.

Perché è importante conoscere la composizione corporea ?

1) Perché la Bioimpedenziometria fornendoci i valori di massa magra, massa grassa ed acqua sul peso corporeo misurato ci permette di capire nel corso del tempo qual’è il compartimento interessato dalla variazione di peso in risposta ad un regime dietetico che può essere di dimagrimento oppure di mantenimento o massa muscolare.

Ci consente di monitorare meglio nel tempo le oscillazioni di peso per prendere eventuali provvedimenti attuando opportune modifiche alla dieta mirate al raggiungimento del risultato che vogliamo ottenere.

In pratica se un paziente che inizia un percorso alimentare dopo un mese perde ad esempio 4 kg bisogna assolutamente vedere qual è il compartimento interessato dalla variazione di peso perché se la variazione riguarda la massa magra Il paziente è in fase di deperimento e non dimagrimento! Soltanto se l’esame rileva una diminuzione della massa grassa siamo di fronte ad un dimagrimento reale!

2) Ci permette di rilevare in pazienti apparentemente normopeso con indice di massa corporea (BMI) nella norma, percentuali di massa grassa comunque superiori al normale.

3) Poichè la massa grassa non consuma o quasi calorie la bioimpedenziometria fornendoci il valore della massa magra ci consente di stimare con buona approssimazione il metabolismo basale del soggetto. In questo modo è possibile elaborare un piano dietetico personalizzato ed adeguato agli effettivi consumi energetici del paziente.

Costo esame €50

(esame incluso nei controlli)